Memorabilia: L’Ippopotamo Pippo ed il Carosello

Ho recuperato il mio Pippo ad un’asta di beneficenza, non potevo lasciare quel bel musetto blu tutto solo ed abbandonato!

L’ippopotamo della Lines mi ricordava l’infanzia ed è stato un giocattolo molto ricercato negli anni ’80 e ’90, ottenibile soltanto tramite raccolta punti.

seconda-vers-1024x755I miei genitori invece, appartenendo alla generazione precedente, hanno iniziato a ricordare il Carosello, trasmissione storica italiana trasmessa dalla RAI ogni sera per vent’anni anni a partire dal 1957.

Furono trasmesse moltissime pubblicità e creati altrettanti soggetti che sono poi entrati a far parte della quotidianità degli italiani.

Molti personaggi iconici, tra cui l’Ippopotamo Pippo, sono stati creati dalla famosa agenzia pubblicitaria torinese Armando Testa che ha affidato la produzione del pupazzo a Santo Alligo, scultore e pubblicitario.

disegno-1024x810  terza-vers-1024x750

La prima versione dell’ippopotamo fu abbandonata dopo poco tempo poiché inamovibile, ne vennero quindi create altre versioni che non soddisfarono pienamente testa, finchè non ne fu progettato uno con meccanismi interni che permettevano il movimento della testa, del collo, l’apertura della bocca, il movimento delle palpebre.

Dopo il 1972, Pippo venne riprodotto con materiali moderni ed utilizzato per svariate pubblicità, sia negli anni ’80 che ’90 cambiando poi la voce nasale e rassicurante e perdendo di volta in volta la maggior parte delle sue iniziali caratteristiche.

Ricordiamolo nella prima versione 🙂

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s